giovedì 30 aprile 2015

fiera dell'artigianato Firenze

ciao a tutte ragazze,
martedì sono riuscita ad andare per la prima volta alla fiera dell'artigianato a Firenze.
Tutti gli anni mi ripromettevo di andarci, ma ogni volta c'era qualcosa che me lo impediva; quest'anno, un pò perchè me lo aveva chiesto la mia cognata e un pò perchè mi aveva invitato la mia maestra di cerimonia del tè, ho deciso di passarci.
Inutile dire che mi è piaciuta veramente tanto; avrei voluto comprare non so quante cose, sia da mangiare che non.
Comunque questo è quello che ho comprato:
 Quei bozzoli nella foto sopra sono dei fiori per il tè.. Da brava maniaca ossessiva del tè non potevo lasciarli lì..
Vanno messi in acqua bollente e grazie ad essa i fiori si aprono ed oltre a venire un tè buono sono anche bellissimi da vedere..

Nelle foto sopra ci sono alcuni materiali creativi che ho acquistato e sono molto soddisfatta degli acquisti.. Come facevo a non comprare la sagoma di Mary Poppins? è stato amore a prima vista!!!
Nella foto a fianco ci sono dei nastri che ho comprato per chiudere lo yukata.
Tutte le volte che andavo a lezione mi toccava farmeli prestare dalla mia maestra ed è stata proprio lei a dirmi che c'era uno stand che li vendeva.. ME CONTENTA!!!!

sabato 25 aprile 2015

recensione makeup #dodici

ciao ragazze,
innanzitutto buon venticinque (scusate ma i numeri della tastiera non mi funzionano) aprile, come passerete la giornata? noi faremo una braciata in campagna con i miei cognati.. yeah!!! viva la ciccia..
comunque oggi voglio parlarvi, non tanto di un prodotto specifico ma, dei prodotti makeup che ho utilizzato di più nel mese di marzo.

palette più utilizzate:


palette che fa parte di un cofanetto di sephora, questa è nella tonalità nude

 questa invece me l'hanno regalata per il compleanno e da quando è in mio possesso non so quante volte l'ho già utilizzata.. la adoro perchè ha tanti colori, belli pigmentati e durano tanto..
rossetti


come rossetti ho sempre messo su questi due, a giorni alterni proprio..
quello di sinistra è della essence ed è color rosa corallo, mentre quello di destra è dell'avon ed ha questo color viola scuro molto glitterato (anche se dalla foto non si vede niente!!)
blush


questo blush l'ho comprato da kiko durante i saldi invernali..


fondotinta e cipria

di questo fondotinta ve ne parlerò più avanti con calma, intanto vi basti sapere che mi piace un sacco


cipria astra di cui vi ho già parlato in un precedente post (qui)

mercoledì 22 aprile 2015

recensione libri: wool



ciao a tutte ragazze,
in questa splendida giornata di sole primaverile avevo proprio voglia di parlarvi di questa lettura che ho finito di leggere giusto giusto ieri..
Mi ha talmente presa che sono dovuta correre al computer di casa mia e scrivere una recensione al riguardo.

Trama:
cosa faresti se il mondo fuori fosse letale e l'aria che respiri potesse uccidere? Se vivessi in un luogo dove ogni nascita richiede una morte e le tue scelte possono salvare vite o distruggerle? Questo è il mondo di Wool.
In un futuro apocalittico, in un paesaggio devastato e tossico, una comunità sopravvive rinchiusa in gigantesco silo sotterraneo. Lì uomini e donne vivono prigionieri in una società piena di regole che dovrebbero servire a proteggerli. Il rispetto delle leggi è affidato allo sceriffo Holston, un uomo lucido e malinconico che vive nel ricordo della moglie scomparsa. 
Dopo anni di serivizio integerrimo, un giorno, a sorpresa, rompe inaspettatamente il più grande di tutti i tabù e chiede di uscire, di andare fuori, incontro alla morte.
La sua fatidica decisione scatena una serie di terribili eventi. A sostituirlo è nominato un candidato improbabile, un tecnico specializzato del reparto macchine: Juliette. Ora che il silo è affidato a lei, imparerà presto a sue spese quanto il suo mondo è malato.
Juliette è abituata ad aggiustare le cose e vuole vederci chiaro: come è nato il silo? E chi ha interesse a mantenervi l'ordine, tanto ad arrivare ad uccidere? Forse il silo è in procinto di affrontare ciò che la storia ha lasciato solo intendere e che i suoi abitanti non hanno mai avuto il coraggio di sussurrare. Rivolta.



Questo è il primo libro di una trilogia, anche se il finale di questo primo capitolo potrebbe essere già concluso così.
Proprio perchè adoro questo finale ho un pò paura di vedere l'evoluzione degli altri due.
Questo volume mi è stato prestato da mio fratello che già in diverse occasioni me ne aveva parlato benissimo e che quindi me lo straconsigliava; avendo tutti i libri, che ho comprato recentemente, inscatolati chissà dove a causa dei muratori, ho deciso di farmelo prestare e non potevo prendere decisione migliore!!
è un libro che conta 552 pagine (non sono proprio noccioline).
Insomma, dopo aver letto libri/manga uno più brutto dell'altro, questo mi ha risollevato un pò la voglia di leggere e di continuare su questa trilogia.
Lo scrittore è stato geniale, l'idea di persone che vivono all'interno di un silo perchè fuori ormai il mondo, che tutti conoscevano,  non esisteva più  per me è stato una genialata (scusate il ripetere delle parole ma non riesco a trovare un termine migliore di questo!).
I personaggi e i luoghi sono descritti in maniera impeccabile ma senza appesantire troppo lo scorrimento della storia.
qualcuno di voi l'ha mai letto? che cosa ne pensate?

venerdì 17 aprile 2015

recensione: le notti di Salem

 
 konnichiwa a tutti,
ci ho messo un pò per scrivere la recensione di questo libro e nonostante tutto non sono molto soddisfatta.
"Le notti Salem" è un racconto horror scritto dal famosissimo Stephen King nel 1975; è il primo libro di questo scrittore che compro in quanto non sono mai stata attratta particolarmente dal genere horror, in fondo c'è sempre una prima volta per tutto no?
cominciamo però con la trama del libro:
Ben Mears, uno scrittore di successo cresciuto nell'immaginaria cittadina di Jerusalem's Lot nel Maine torna nella città natale 25 anni dopo. Giunto in città, diventa amico dell'insegnante di liceo Matt Burke e intraprende una relazione sentimentale con Susan Norton, una giovane laureata. Ben inizia così a scrivere un libro su 'Casa Marsten', una magione abbandonata che gli causò molti incubi dopo una brutta avventura vissuta da bambino.
Mears scopre che casa Marsten è stata acquistata da Kurt Barlow e Richard Straker, una coppia di uomini d'affari arrivati da poco in città. Per l'appunto il loro arrivo coincide con delle morti improvvise e alquanto strane.
attraverso queste strane coincidenze capiscono che qualcosa sta cambiando a salem's lot; dei vampiri si stanno impossessando del paese.

adesso, come sempre, passo alle mie considerazioni:
parto subito col dirvi che l'ho trovato molto deludente!!! all'inizio mi aveva preso parecchio ma dopo metà circa l'avrei voluto bruciare o volare fuori dalla finestra.
sembra la brutta copia di Bram Strocker e l'ho trovata davvero di brutto gusto.. va bene prendere spunto ma così mi sembra davvero eccessivo..
i personaggi l'ho trovati piatti e privi di personalità, soprattutto il protagonista che dovrebbe essere la figura principale mi stava letteralmente sul c..o!!!
l'unica cosa che mi è piaciuta sono state le figure tra i vari capitoli e basta..
se avete qualche titolo di questo scrittore che vi è piaciuto fatemelo sapere perchè mi dispiacerebbe abbandonare le sue letture..



mercoledì 15 aprile 2015

recensione manga: what a wonderful world



ciao a tutti,
ormai è passato un mese da quando mio marito mi ha regalato questi due volumi di Inio Asano..
avevo sentito parlare molto bene di questo mangaka e così quando me lo sono visto davanti ero contenta di poter leggere finalmente qualcosa di suo..
vi racconto brevemente di cosa si tratta:

Nella caotica Tokyo si intrecciano le vite di numerose persone tra cui quella di Toga, che ha lasciato l'università per inseguire i suoi sogni; Hana che invece si sente perseguitata da un corvo parlante in quanto crede di avere addosso l'odore della morte; e poi ancora una ragazzina del liceo al quale le vengono promessi 3000 yen se aiuta un uomo e così via con altre storie..
tutte queste vicende sono accomunate da persone che hanno dei sogni nel cassetto. Riusciranno a realizzarli?

Adesso passo alla mia recensione.
Questi due volumi sono composti da mini storie auto conclusive di tutte queste persone che apparentemente non hanno niente in comune se non un sogno.
Tutti in un modo o nell'altro riescono a realizzarlo e questo è molto carino se non fosse per il fatto che a me non è piaciuta nemmeno una storia..
non hanno un senso e sono riuscita a capirci qualcosa solo dopo che ho letto anche il secondo perchè pensavo che queste storie avessero un seguito nel volume successivo e invece..
Le storie proprio di per sè non mi piacciono, non c'è un filo logico e sembra spesso che si tronchino a metà..
ho provato a guardare altre recensioni e tutte sono molto negative però dicono anche che le altre sue opere siano belle..
Che dirvi?? proverò a prendere altri suoi manga e vedremo come andranno a finire..
Mi dispiace anche perchè il disegno, la grafica mi piacevano tanto..

lunedì 13 aprile 2015

review negozio etsy

ciao ragazze,
oggi voglio fare una piccola recensione su un negozio etsy dove ho acquistato degli sticker kawaii..


il negozio lo trovate sotto il nome di sweet supplies store (qui) anche se al momento il venditore si è preso una pausa..
questo è quello che ho comprato:

 sticker di "Alice nel paese delle meraviglie"




sticker di "Little twin stars"




questo è il suo biglietto da visita e come potete vedere mi ha regalato altri sticker troppo carini!!!

il pacchetto, proveniente dal Giappone, mi è arrivato nel giro di 10 giorni quindi molto velocemente e in più è stato impacchettato egregiamente.. 
il mio voto per questo negozio è di 9/10 e sicuramente comprerò altre cosine perchè i costi sia della spedizione che dei prodotti stessi sono ottimi..

sabato 11 aprile 2015

outfit di pasquetta

ciao a tutte ragazze,
sono rimasta indietro con i post a causa dell'assenza di collegamento.. ho i muratori in casa e non vi sto a dire la polvere che c'è quindi questa settimana abbiamo dormito dai miei suoceri e lì il wifi non esiste!!
abbiate pazienza perchè non riuscirò a rispettare le scadenze delle due rubriche..
comunque per il momento voglio solo farvi vedere il mio outfit di pasquetta.. quello di pasqua invece non sto nemmeno a pubblicarlo perchè ero vestita male e per di più con jeans, VIVA LE FESTE!!!



purtroppo le foto non sono nitide perchè l'ho fatte con il mio cellulare .. questi vestiti sono quelli che ho trovato nella lucky bag che avevo ordinato a gennaio e di cui mi sono dimenticata di parlarvi..
come regalo di laurea mi sono comprata la fukubukuro di "tralala" che è un marchio giapponese che adoro tantissimo.. avrei voluto prendere quella di Liz Lisa ma i prezzi erano alti per il mio budget..

   

questa è quella che ho preso io e dentro la borsa c'era un vestito nero con taglio sotto il seno, una maglia azzurra con colletto alla peter pan, la maglia a strisce nere e bianche con i fiocchi sulle spalle e un giacchetto marrone..
purtroppo oltre ad aver speso tanto e aspettato tre mesi per averla ho dovuto pagare anche 30 euro di dogana.. dann...

come avete passato la  pasquetta???