venerdì 26 febbraio 2016

Prodotti cosmetici testati #1

Buonasera a tutti,
Era da un pò che conservavo tutti questi campioni in attesa di parlarvene un pò meglio..
Come sapete, molti di questi tester mi vengono dati a lavoro in modo da avere un'idea dei prodotti che teniamo e che poi dovremmo andare a consigliare ai clienti.
Quindi direi di partire subito con le creme per il viso:
- crema viso gel protettiva di Dobrasil (bustina viola chiaro); l 'ho trovata una buona crema anche se la consistenza a gel non mi convince pienamente.
Per me, che ho una pelle tendenzialmente secca, ho bisogno di una crema più nutriente. Ciò nonostante per chi non ha grossi problemi di pelle questa potrebbe andare più che bene.
- crema viso dermopurificante di Dobrasil (bustina celeste); una crema perfetta per chi ha una pelle tendenzialmente acneica. Nei punti dove ho la pelle un pò più grassa mi ha aiutato tanto, soprattutto perchè in quei punti ho la pelle lucida e questa mi ha aiutato a minimizzare quelle imperfezioni.
- crema viso superidratante di Dobrasil (bustina rosa); questa l'ho usata soprattutto la notte e nonostante sia nutriente, per me lo è ancora troppo poco.
- supernutriente antirughe notte di Dobrasil (bustina blu); ecco.. questa è la mia crema preferita in assoluto.. lasciando perdere il fatto che è antirughe, questa è veramente ottima. È molto nutriente, ma lo è senza andare ad appesantire la pelle. La mattina poi mi sono alzata con una pelle liscia liscia co ne quella di un bambino.
- siero multiattivo di Erbolario; per quanto riguarda questo siero, mi dispiace ma, lo devo bocciare. Primo ha una consistenza troppo appiccicosa, sembra di spalmare il miele, e secondo, mi lucida parecchio la pelle.
- crema viso idratazione intensa di Erbolario; tra le varie creme di Erbolario questa è quella che mi piace di più.
Molto idratante e nutriente senza appesantire troppo. L'ho usata anche di giorno e mi è piaciuta.
- crema risposta notte di Erbolario; anche questa purtroppo la devo bocciare. Mi ha fatto allergia e sono stata una settimana con il viso pieno di bollicini rossi come se avessi la dermatite  .
- gel contorno occhi di erbolario; l'ho trovato molto buono e rinfrescante. Usarlo la sera dà molto sollievo e rinfresca molto.. un pò di miglioramento l'ho notato soprattutto per quanto riguarda il gonfiore..

Bene, nel prossimo post vi parlerò del resto dei prodotti testati..
A presto e buon fine settimana a tutti

mercoledì 24 febbraio 2016

www.wednesday

Buonsalve a tutti,
siamo finalmente a mercoledì e questo vuol dire che è arrivato il momento della nuova puntata di www.wednesday.
WWW Wednesday è una rubrica del mercoledì ideata dal blog Should be Reading in cui vengono riportate le letture appena concluse, quelle in corso e quelle future.

  • What are you currently reading? Che cosa stai leggendo?
  • What did you recently finish reading? Cosa hai appena finito di leggere?
  • What do you think you’ll read next? Cosa pensi leggerai in seguito?


Che cosa sto leggendo

Cosa ho finito di leggere


Cosa leggerò dopo


martedì 23 febbraio 2016

Recensione:la ragazza del treno


Bentornati!!!!
Questa settimana la voglio cominciare bene con una bella recensione.. Ne ho diverse ancora da scrivere quindi bisogna che mi impegni di più per rimanere al passo con le letture.
Come vi avevo già detto, questo libro mi era stato regalato per Natale da mio marito ed io ero veramente curiosa di leggerlo in quanto, stando alle classifiche che ho visto, risulta essere uno dei 10 libri più belli del 2015.
Quindi veniamo a noi!!!

Titolo: la ragazza del treno
autore: Paul Hawkins
edito da Piemme
prezzo di copertina: 18 euro


Trama:
La vita di Rachel non è di quelle che vorresti spiare. Vive sola, non ha amici, e ogni mattina prende lo stesso treno, che la porta dalla periferia di Londra al suo grigio lavoro in città. Quel viaggio sempre uguale è il momento preferito della sua giornata. Seduta accanto al finestrino, può osservare, non vista, le case e le strade che scorrono fuori e, quando il treno si ferma puntualmente a uno stop, può spiare una coppia, un uomo e una donna senza nome che ogni mattina fanno colazione in veranda. Un appuntamento cui Rachel, nella sua solitudine, si è affezionata. Li osserva, immagina le loro vite, ha perfino dato loro un nome: per lei, sono Jess e Jason, la coppia perfetta dalla vita perfetta. Non come la sua. Ma una mattina Rachel, su quella veranda, vede qualcosa che non dovrebbe vedere. E da quel momento per lei cambia tutto. La rassicurante invenzione di Jess e Jason si sgretola, e la sua stessa vita diventerà inestricabilmente legata a quella della coppia. Ma che cos'ha visto davvero Rachel?

Opinioni personali:
parto subito col dire che, come storia, mi è piaciuta tantissimo, ma definirla una tra le più belle, secondo me è esagerato.
è una storia che ti tiene col fiato sospeso dall'inizio alla fine, questo è vero. I personaggi principali sono molto diversi tra loro e ognuno con una sua personalità ben precisa.
Un ampio spazio è dedicato alla protagonista principale: Rachel, una donna molto infelice e frustata che pur di non dire alla sua coinquilina che ha perso il lavoro, tutte le mattine si alza per prendere il treno per andare a far finta di lavorare. Rachel ha divorziato dal marito a causa del fatto che non riuscivano ad avere bambini, ma soprattutto a causa dei suoi problemi con l'alcool.
Dal fatto suo, Tom, l'ex marito, non ci pensa su due volte a rifarsi una vita e una famiglia con una ragazza più giovane: Anna.
E infine, vi sono, Jess e Jason, una coppia a cui Rachel è affezionata. In realtà non si conoscono, ma  a Rachel piace spiarli dal finestrino del treno ed immaginare la loro vita felice e perfetta (quella che lei non è riuscita ad avere con Tom).
Un giorno però Rachel, dal treno vede Jess nel mentre viene uccisa e da lì non può far a meno di tenere la bocca chiusa. Inutile dire che da qui comincia il suo inferno.

La vita di queste 3 donne è collegato ad un filo conduttore che fino alla fine non si riesce a capire, ed è proprio per questo che non puoi far a meno di leggere pagina dopo pagina per scoprire il mistero.
Io ho trovato la ragazza del treno una storia molto carina e piacevole che mi ha tenuta incollata al libro fino alla fine.
Di solito faccio fatica ad appassionarmi subito alla storia, ma con questo non è stato così.

Voto finale:

 

sabato 20 febbraio 2016

Entrate libresche 3#

Buon sabato a tutti,
So che questa settimana sono stata molto assente.. chiedo venia!!!
Speriamo di essere più presente la prossima..
Comunque come vedete in foto, quelli sono gli ultimi libri che sono entrati a far parte della mia libreria..

- le vergini suicide
- la strada verso casa
- Marina
-Rebel

I primi due me li ha regalati  mio marito per San Valentino e inutile dire che non poteva farmi regalo migliore di questo.
Gli altri due invece li ho preso in libreria alla modica cifra di 6,9€ l'uno.
Quando ho visto quel libro di Carlos Ruiz Zafon a quella cifra non ci ho pensato su due volte.
Finalmente un altro dei suoi libri che si aggiunge alla collezione, anche se avrei preferito la versione con copertina rigida.
E infine ho preso anche Rebel di cui ho sentito parlare bene. Si tratta di una trilogia quindi incrociamo le dita e speriamo che inizi bene..
Bene.. Con questo è tutto e io vi auguro un buon fine settimana.
A presto

mercoledì 17 febbraio 2016

www.wednesday #3

buongiorno a tutti,
come state? non so voi ma a me questa pioggia ha già divertito.. Con tutto questo grigiume non mi fa venire voglia di fare niente..
Comunque... Cominciamo con questo terzo appuntamento settimanale.

WWW Wednesday è una rubrica del mercoledì ideata dal blog Should be Reading in cui vengono riportate le letture appena concluse, quelle in corso e quelle future.

  • What are you currently reading? Che cosa stai leggendo?
  • What did you recently finish reading? Cosa hai appena finito di leggere?
  • What do you think you’ll read next? Cosa pensi leggerai in seguito?

Che cosa sto leggendo

La verità su questo libro? Non mi sta prendendo molto e sto facendo veramente fatica a leggerlo.

Che cosa ho appena finito di leggere
  

Sto cercando di riprendere a leggere anche i manga; sono rimasta indietro con diversi numeri e devo recuperare, ma come inizio non c'è male. Pensavo che arrivati ad un certo punto calasse un pò e invece continua a piacermi come il primo numero.

Che cosa leggerò in seguito
  


sabato 13 febbraio 2016

Cosa c'è nel mio carrello non bio

Bentornati e Buon sabato a tutti,
Nel mentre aspetto di rientrare a lavoro vi faccio vedere brevemente cosa ho comprato dal negozio alimentari cinese.
Sono giusto poche cose ma avevo bisogno di schifezze.
Ho speso un pò meno di 10 euro e ne vado fiera!!! 😂😂😂
Presa dalla smania di portarmi via mezzo negozio ho comprato:
-pocky al tè verde
- pocky alla pesca
-pepero al cioccolato
- 2 ramen istantanei
-biscottini al cioccolato
-bevanda àl tè nero e tè verde

Come vedete non sono molte cose e, a parte i pocky al tè verde, non ho mai assaggiato niente di tutta questa roba..
Incrociate le dita e speriamo siano buoni.. 

giovedì 11 febbraio 2016

entrate libresche #2

Bentornati,
finalmente sono riuscita a fare qualche foto in più dei libri che sono entrati a far parte della mia libreria.
Non vi aspettate chi sa quale foto, perchè come qualità fanno un pò pena. Il tempo non accenna a migliorare e quando c'è anche un poco di sole ovviamente sono a lavoro..
Comunque, andiamo avanti e cominciamo con la seconda parte dei libri che vi andrò a mostrare.






 Ho sempre desiderato leggere qualcosa di Sergio Bambaren e se non sbaglio questo era il preferito di una mia amica, che per di più è di difficile gusti. Quindi spero di cascare in piedi con questa lettura.

 Come secondo libro c'è Tutti i racconti di Edgar Allan Poe, che da ragazzina mi piacevano molto.
Aver ritrovato un libro di questo autore mi ha fatto molto piacere e spero di poter rileggerlo il prima possibile.

Nella libreria non poteva mancare Il piccolo principe, per di più questa è la copia di mio marito perchè la mia è andata perduta.



Infine, come ultimo libro, c'è questo di Kipling. 
Anche di questo autore non ho mai letto niente e sono molto curiosa di scoprirlo.
Lo so.. a classici sono messa maluccio.
Qualcuno di voi ha letto niente di questi libri? Come sempre fatemi sapere
A presto..

mercoledì 10 febbraio 2016

www wednesday #2

Buonsalve,
eccoci qua al secondo appuntamento di questa rubrica, sperando di essere costante e di riuscire a portarla fino in fondo.

WWW Wednesday è una rubrica del mercoledì ideata dal blog Should be Reading in cui vengono riportate le letture appena concluse, quelle in corso e quelle future.

  • What are you currently reading? Che cosa stai leggendo?
  • What did you recently finish reading? Cosa hai appena finito di leggere?
  • What do you think you’ll read next? Cosa pensi leggerai in seguito?

Quindi, come lettura in corso c'è la meccanica del cuore di Mathias Malzieu.

Attualmente sono alla 50esima pagina, e vi posso dire che è strano quanto inquietante; un'accozzaglia che a me intriga parecchio. Speriamo che non peggiori con lo scorrere delle pagine.

Come lettura conclusa, invece, c'è un posto chiamato Qui di Cecelia Ahern.


Devo dire che mi è piaciuto abbastanza e tutto sommato è stata una lettura picevole.
Come sempre nei libri della Ahern c'è un pizzico di magia o comunque qualcosa che non rispecchia la realtà. A me questo particolare piace molto, ma ve ne parlerò poi nella recensione.

Infine, come lettura futura, credo proprio che leggerò La casa dei sogni di Marzia Bisognin.


Questo è un libro che ho comprato sotto Natale e che era da un pò che volevo leggere.
CutiepieMarzia è una youtuber che apprezzo moltissimo.
Adoro i suoi video e spero che tutto il suo entusiasmo e la sua allegria l'abbia trasmessi  in questo primo esordio.

lunedì 8 febbraio 2016

recensione: l'amante giapponese di Isabelle Allende

Buon lunedì a tutti,
per iniziare bene questa settimana ho deciso di scrivere finalmente la recensione dell’ultimo libro di Isabelle Allende, ovvero l’amante giapponese.
L’ho desiderato fin da quando ho visto che aveva scritto un nuovo libro, e alla fine l’ho trovato sotto l’albero di Natale… yeah!!
Risultati immagini per l'amante giapponese     

Titolo: l'amante giapponese
Autrice: Isabelle Allende
Casa editrice: Feltrinelli
prezzo di copertina: 18 euro
pagine: 281

Trama:
Alma Belasco, affascinante pluriottantenne, colta e facoltosa, decide di trascorrere gli ultimi anni della sua vita a Lark House, una residenza per anziani nei pressi di San Francisco.
In questa struttura popolata da affascinanti e bizzarri anziani di diversa estrazione sociale, stringe amicizia  con Irina, giovane infermiera moldava, di cui presto si innamorerà il nipote Seth Belasco. Ed è ai due giovani che Alma inizierà a raccontare la sua vita, in particolare la sua grande storia d’amore clandestina, quella con il giapponese Ichimei, figlio del giardiniere dell’aristocratica dimora in cui ha vissuto , nonché compagno di giochi sin dalla sua più tenera infanzia.
Sullo sfondo di un paese attraversato dalla seconda guerra mondiale, con le taglienti immagini di una storia minore,- quella dei giapponesi deportati nei campi di concentramento- si snoda un amore fatto di tempi sbagliati, orgoglio malcelato e ferite da curare, ma al tempo stesso indistruttibile, che trascende ogni difficoltà e vive in eterno nel cuore e nei ricordi degli amanti.

Considerazioni personali:
dopo aver cominciato l’anno con due letture che non mi hanno entusiasmato per niente, devo dire che questo mi ha risollevato al 100%.
È una storia d’amore bellissima, intensa e carico di mille emozioni spesso contrastanti.
Il romanzo scorre molto bene e, almeno per me, l’ho divorato in pochi giorni, per scoprire la storia fino in fondo.
Mi è piaciuto molto il modo in cui viene raccontata la storia e soprattutto ho apprezzato il fatto che non ci siano troppe pagine descrittive.
A parte questo Alma riesce a trascinarti nella sua vita talmente bene che sembra di sentirla parlare. Sembra proprio di averla accanto.
Ci racconterà la sua storia dall’ infanzia fino a suoi ottanta anni. Nata in un’Europa in cui stava iniziando la seconda guerra mondiale, è costretta a trasferirsi dai suoi zii in America. Nonostante fosse in un paese pieno di opportunità, dal punto di vista raziale erano ancora di mentalità molto chiusa.
Ma questo non le impedisce di fare amicizia con il giovane Ichimei, figlio del giardiniere degli zii. Grazie a lui, ma anche al cugino, riesce ad aprirsi e ricominciare a vivere in quella terra per lei straniera.
Fin da subito tra Alma e Ichimei si instaura un rapporto d’amicizia che matura in amore con l’avanzare dell’età, ma che purtroppo a causa della guerra viene troncato.
La famiglia di Ichimei, così come tutti i giapponesi che vivevano in America, furono deportati nei campi di concentramento e proprio a causa di questo rimasero separati per molti anni.
Lascio a voi immaginare il seguito, si perché i due si riincontreranno, si ameranno, si lasceranno e prenderanno strade diverse per poi ritornare l’uno nelle braccia dell’altro.

“Temendo che il tempo fosse loro nemico, si soffocarono d’amore per consumarlo interamente, ma quanto più cercavano di esaurirlo, più violento si faceva il desiderio, e chi sostiene che il fuoco, prima o poi, si spegne da solo, sbaglia: ci sono passioni che divampano come incendi fino a quando il destino non le soffoca con una zampata, ma anche in questi casi rimangono braci calde pronte ad ardere nuovamente non appena ritrovano l’ossigeno”.

Ma, oltre alla loro storia e i 1000 risvolti, c’è anche quella di Irina, una giovane ragazza piena ti talento dal passato violento.
Alma, si imbatte in Irina a Lark House, ovvero una pensione per anziani.
Le piace talmente tanto la ragazza, che alla fine cede al suo fascino e riesce ad aprirsi e confidarsi.
Grazie a questo buon rapporto Irina conosce il nipote Seth, ma anche in questo caso la loro storia è molto difficile e frastagliata.
È inutile dire che io ho adorato ogni riga di questa storia e quando pensavo che non ci fossero altri intoppi o imprevisti, era il momento in cui saltava fuori una nuova sconcertante rivelazione.
Anche questa suspence mi ha fatta rimanere incollata al libro, anche nei momenti in cui ero più stanca e non riuscivo più a tenere gli occhi aperti.
È una storia d’amore intensa che mi ricorda molto il film 47 ronin.

Insomma, in conclusione mi sono innamorata di questo libro e lo straconsiglio a tutti.

giovedì 4 febbraio 2016

preferiti del mese di gennaio

Anche il mese di gennaio è passato ed è quindi giunto il momento dei preferiti del mese.
Libro

Gennaio è stato un mese ricco di belle letture, ma nonostante ciò solo uno mi ha preso il cuore, ovvero:

Non vedo l'ora di recensirvi questo libro perchè per me è stato come un fulmine a ciel sereno.
I libri di Isabel Allende per me sono sempre una sicurezza, perchè non ne ho mai trovato uno che non mi piacesse.
Non so voi, ma a me piace un sacco anche la copertina.

Manga

"Gli zombie sbarcano a Tokyo! In un’assolata e caldissima giornata estiva un’intera scuola viene sconvolta da un’invasione inaspettata! Come vi comportereste se gli zombie attaccassero la vostra scuola? Quando the Walking Dead sbarca in Giappone!"
Come si fa a non leggere un volume come questo dopo aver letto l'estratto (preso da anime click)?
Sarà che sono una zombie maniaca però a me piacciono tantissimo questo genere di fumetti.

Drama:

Nel mese di gennaio, oltre che guardare quel drama giapponese che vi ho citato nell'altro post dei preferiti del mese, mi sono messa a spulciare un pò le trame dei vari drama e quello che mi ha suscitato un pò di curiosità è stato "I hear your voice".
Caratteristica particolare di questo drama koreano? Lui sa leggere nel pensiero delle persone.
Per ora ho visto solo i primi 6 episodi, ma mi sta piacendo molto.

Telefilm

Come telefilm nel mese di gennaio purtroppo non ho niente di nuovo. Avendone iniziati molti, e tanti ancora da finire, non ho voluto aggiungere nient'altro al repertorio.
Posso dirvi che al momento Gotham continua ad essere il mio preferito.

Bevanda preferita

Anche questo mese in cima alla mia lista continua ad esserci un tè, in particolare quello natalizio della Yogi tea.
Se conoscete questa ditta sapete bene quanto siano speziati questi tè ed io li adoro.
Il sapore dello zenzero che dà quel pizzicorino sulla lingua mi fa impazzire.
Qualcuno di voi l'ha provate? 



mercoledì 3 febbraio 2016

www wednesday

WWW Wednesday è una rubrica del mercoledì ideata dal blog Should be Reading in cui vengono riportate le letture appena concluse, quelle in corso e quelle future.


  • What are you currently reading? Che cosa stai leggendo?
  • What did you recently finish reading? Cosa hai appena finito di leggere?
  • What do you think you’ll read next? Cosa pensi leggerai in seguito?
Che cosa sto leggendo?


Cosa ho appena finito di leggere?

Quale sarà la prossima lettura?

Sappiate che ho adorato tantissimo il libro che ho finito di leggere e spero di parlarvene al più presto.
Il libro un posto chiamato qui, per ora non mi sta prendendo molto e ho un brutto presentimento.
Spero di sbagliarmi ma per ora non lascia molto all'immaginazione..
Che ve ne pare di questa rubrica? Fatemi sapere le vostri opinioni.
A presto